FANDOM


Borg First Collective

Borg

I Borg sono degli umanoidi provenienti da differenti razze, catturati e modificati attraverso impianti cibernetici che hanno potenziato le loro capacità fisiche e mentali, ma che hanno anche annullato la loro volontà individuale. Sebbene il concetto di individui con impianti cibernetici non sia nuovo nella fantascienza, i Borg si sono distinti da tutti i loro predecessori per l'estrema aggressività della loro specie e per il loro comportamento collettivo.

La mente dei Borg è collegata da una struttura collettiva chiamata alveare. L'alveare sembra diretto da un Borg definito la Regina Borg. Questa regina sembra essere l'unico Borg in grado di provare pensieri indipendenti. Non è noto quante regine Borg esistano nell'universo, anche se è assodato che ve ne siano più di una. La finalità dei Borg è, per loro stessa ammissione, il miglioramento e il perfezionamento. I Borg intendono raggiungere questa finalità attraverso l'assimilazione forzata di altre specie intelligenti al fine di comprendere le loro peculiarità biologiche e tecnologiche per poterle integrare nella loro società. L'assimilazione di un individuo di altra specie viene ottenuta iniettando delle nanosonde. Queste nanosonde attaccano l'organismo avversario, modificandolo a livello cellulare, e in brevissimo tempo lo costringono a obbedire alle necessità della collettività. Il motto dei Borg è infatti Voi sarete assimilati, la resistenza è inutile.

I Borg hanno un'elevatissima capacità di adattamento e infatti, quando incontrano un ostacolo, lo analizzano e normalmente sviluppano una contromisura che elimina l'ostacolo sia che sia di natura tecnologica che biologica. Anche i colpi di phaser contro delle unità Borg hanno scarso successo: dopo che i primi elementi della specie sono stati colpiti gli altri elementi hanno raccolto sufficienti informazioni per poter adattare i loro scudi personali alle armi rendendo inutili i colpi del phaser.

I Borg sono dotati di caratteristiche astronavi a forma di cubo, ma anche di astronavi a forma sferica, utilizzate principalmente per l'esplorazione. Le navi Borg sono in grado di utilizzare la trans curvatura, un metodo di spostamento notevolmente più rapido della propulsione a curvatura.

Cultura e Tecnologia dei BorgModifica

Il Collettivo Borg

Tramite innesti neurali applicati sul loro corpo, i Borg sono collegati a una rete, il Collettivo, che sfrutta per il suo funzionamento bande di frequenza del subspazio con modalità per certi versi simili al raggio traente. Il primo ad effettuare indagini approfondite sulla tecnologia di interfaccia su cui si regge il Collettivo Borg è stato il Tenente Comandante Data, il quale ne ha determinato parte della natura mediante un'analisi multimodale dei riflessi su Picard.

Borg-sphere ship

Sfera Borg

Il collettivo, che si comporta come se fosse un unico individuo, pur perseguendo nel suo complesso una ed un'unica missione, è suddiviso in sottounità discrete dette Unimatrici. Le unimatrici sono identificate, come quasi tutto nella cultura Borg, mediante identificativi numerici. L'unimatrice 1 pare essere quella di pertinenza della Regina Borg, ossia il capo del Collettivo, che ne costituisce il "cervello". Oltre a questa suddivisione, i droni sono contrassegnati da designazioni numeriche del tipo "Sette di Nove", che presumibilmente si riferiscono a ulteriori sottodivisioni all'interno della stessa matrice. Oltre alla designazione numerica, i singoli droni sono caratterizzati da una descrizione di ruolo/funzione come coprocessore, subprocessore e simili.

Il Drone

Tipicamente, i Borg non vengono al mondo come esseri cibernetici, ma gli impianti iniziano in una fase successiva. Tuttavia, le modalità riproduttive dei Borg non sono mai state del tutto chiarite.

Quando un individuo non ancora adulto viene catturato e ne inizia il processo di assimilazione, egli viene inserito in una camera maturazionale, all'interno della quale lo si sottopone a un'accelerazione del processo di crescita biol



ogica. Vengono effettuati i vari impianti cibernetici e si inizia la ristrutturazione sinaptica necessaria alla completa integrazione del nuovo drone nel Collettivo. Al termine di questo processo, il drone entra a far parte a pieno titolo della mente collettiva borg. Il drone rimarrà al servizio del Collettivo fino a quando non cesserà di funzionare.

Benché mentre è collegato al Collettivo Borg ogni traccia di individualità venga profondamente soppressa, il drone tende a recuperare gradualmente i suoi ricordi nel caso circostanze esterne causino un'interruzione della connessione con la mente collettiva. A causa della pervasività delle modifiche effettuate, anche se un drone viene separato in maniera permanente dal Collettivo, non è possibile, allo stato delle conoscenze mediche della Flotta Stellare, rimuovere tutti gli impianti. Tanto più indietro nel tempo risale l'assimilazione, tanto più gli impianti divengono necessari alla sopravvivenza dell'ex drone.

La Regina Borg

La Regina Borg è un drone particolare, in grado di comandare la collettività, ma al tempo stesso è in grado di pensare come un individuo e comprendere le emozioni.

La regina Borg ha principalmente l'obiettivo di mediare con eventuali soggetti esterni di altre razze. Infatti la Regina è l'unica entità Borg in grado di agire e di comunicare liberamente, ma tutto ciò deve essere eseguito per il bene della collettività. È impensabile che la regina decida qualcosa all'infuori della collettività. Tuttavia questa entità, pur esistendo per permettere la missione di assimilazione e perfezionamento dei Borg, presenta dei "difetti". Infatti la possibilità di questo particolare Borg di provare emozioni la porta a compiere azioni che potrebbero nuocere alla collettività, pur essendo convinta del contrario.

Ad esempio nel film Primo contatto la regina decide di accettare le condizioni del capitano Picard, cioè la liberazione del comandante Data, androide non ancora assimilato, in cambio del ritorno di Picard nella collettività come Locutus di Borg, cioè quel Borg di sesso maschile in maturazione per accompagnare la regina nell'eterna missione dei borg, scelta che porterà alla distruzione dei pochi Borg presenti sull'Enterprise E, grazie ad una pronta azione del comandante Data prima dell'assimilazione di Picard.

Altri esempi sono presenti nella serie televisiva Star Trek Voyager, quando, nelle ultime stagioni della serie, la regina cerca in tutti i modi di riprendersi Sette di Nove, strappata alla collettività durante il suo periodo di maturazione per diventare la nuova regina, tanto è vero che quando la Voyager incontra questo individuo ancora Borg riesce a parlare liberamente della collettività.

Etica e "religione" dei Borg

Il fine ultimo dei Borg è raggiungere la perfezione. Per conseguirlo essi assimilano intere culture e civiltà per acquisire peculiarità biologiche e tecnologiche ritenute desiderabili. Tuttavia, il Collettivo vede se stesso come impegnato in un'opera di redenzione dall'imperfezione delle civiltà che assimila: "Assimilando altri esseri alla nostra collettività, li portiamo più vicini alla perfezione". La tensione verso la perfezione è l'istanza dominante nella vita del Collettivo Borg, cui sono subordinate anche le vite non solo di singoli droni, ma di navi intere o di interi sistemi stellari.

I Borg e la morte

Per i Borg la morte di un singolo componente è irrilevante; anzi, elementi del collettivo che malfunzionino possono essere smantellati, qualora ripararli sia una scelta meno efficiente o possono essere rifiutati dal collettivo quando la loro imperfezione risulti una potenziale minaccia per le aspirazioni della mente alveare.

Altre osservazioni sul rapporto tra Borg e morte:

  •     Per i Borg, la morte è tecnicamente reversibile entro settantadue ore dal decesso di un individuo, grazie a una tecnica derivata da una specie assimilata;
  •     Quando un Drone Borg cessa di funzionare, le sue esperienze, i suoi ricordi non cessano di esistere, ma alcune parti vengono comunque conservate all'interno della coscienza collettiva.

Frasi Ricorrenti dei BorgModifica

l classico m
Borg-cube-voy

Cubo Borg

essaggio Borg è:

"Noi siamo i 'Borg. Le vostre peculiarità biologiche e tecnologiche saranno assimilate. La resistenza è inutile."

Nel film Star Trek: Primo contatto il messaggio era:

"Noi siamo i Borg. Abbassate i vostri scudi e arrendetevi. Assimileremo le vostre peculiarità biologiche e tecnologiche alle nostre. La vostra cultura si adatterà a servire noi. La resistenza è inutile".

Locutus (Picard assimilato) ha dichiarato prima della battaglia di Wolf 359:

"Io sono Locutus di Borg. La resistenza è inutile. La vostra vita, come è stata, è finita. Da questo momento in avanti, voi sarete al nostro servizio."

Nella serie Voyager, i Borg enunciano alla specie 8472, alieni tripodi con un DNA molto complesso occupanti dello spazio "fluido":

"Noi siamo i Borg, l'esistenza come voi la conoscete è terminata, assimileremo le vostre peculiarità biologiche e tecnologiche alle nostre. La resistenza è inutile"

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.